Fuoco di Sant'Antonio, infezione da pneumococco e influenza: sei a rischio per queste malattie?

Fuoco di Sant'Antonio

Durante la propria vita, una persona su tre contrae il Fuoco di Sant'Antonio.

  • Se hai avuto la varicella, il virus del Fuoco di Sant'Antonio è già dentro di te.
  • Il virus che causa la varicella non esce mai dal corpo. Resta nel sistema nervoso e può riattivarsi causando il Fuoco di Sant'Antonio.
  • Il rischio di manifestare il Fuoco di Sant'Antonio aumenta con l’età.
  • L’eruzione cutanea del Fuoco di Sant'Antonio può durare fino a 30 giorni.
Infezione da pneumococco
  • Il rischio di infezione da pneumococco aumenta a partire dai 50 anni di età.
  • Alcune condizioni mediche possono aumentare il rischio di sviluppare un’infezione da pneumococco invasiva:

    • Diabete
    • Cardiopatia cronica
    • Malattia polmonare cronica
Influenza
  • I virus dell’influenza causano malattie che coinvolgono naso, gola e polmoni che possono diffondersi quando le persone infette tossiscono o starnutiscono.
  • I sintomi comuni includono febbre, tosse, mal di gola, mal di testa, dolori muscolari e stanchezza.
  • L’influenza può portare alla polmonite e alla disidratazione.
Per sapere se corri il rischio di manifestare queste malattie, consulta il tuo medico.