Insonnia e donne

L’insonnia è più frequente nelle donne che negli uomini. In un sondaggio condotto dalla National Sleep Foundation nel 2005, il 57% delle donne e il 51% degli uomini ha dichiarato di soffrire di disturbi di insonnia almeno alcuni giorni a settimana. Purtroppo, da un altro sondaggio della stessa fondazione, è risultato che solo il 7% delle donne ha dichiarato di ricevere un trattamento per il disturbo.

Alcune fasi del ciclo mestruale, della gravidanza e della menopausa possono tutte contribuire alla comparsa dei disturbi del sonno. Talvolta, questi cambiamenti biologici possono alterare il sonno, tuttavia le cattive abitudini possono contribuire a prolungare la situazione.

Per questo motivo mantenere sane abitudini del sonno è importante per le donne. Oltre ai consigli di igiene del sonno generali, sono disponibili diversi accorgimenti da seguire per migliorarne la qualità.

  • Se l’insonnia è causata dalle oscillazioni ormonali e dalle vampate, mantieni la camera fresca e confortevole, tieni vicino al letto un bicchiere d’acqua, un pigiama di ricambio e un altro cuscino in caso di sudore durante la notte.
  • Per l’insonnia durante la gravidanza, tieni a portata di mano più cuscini durante la notte. Prova a dormire su un fianco con un cuscino dietro la schiena e uno tra le gambe e un altro per appoggiare le braccia. Limita l’assunzione di liquidi la sera.
  • Per molte donne l’insonnia è legata alla depressione. Gli esercizi di rilassamento possono essere d’aiuto, ma è importante anche consultare il tuo medico o lo psicoterapeuta per alleviare questi sintomi. Sono disponibili opzioni di trattamento medico e non medico per l’insonnia.