Influenza, polmonite e diabete

In quale modo la glicemia elevata influisce sulla capacità di combattere le malattie?

La glicemia elevata può condizionare alcune attività quotidiane e portare ad una ridotta capacità di combattere le infezioni. Anche un piccolo “disturbo” da cui una persona sana può guarire in pochi giorni può causare problemi seri.

Perché si dovrebbe fare maggiore attenzione a evitare l’influenza e la polmonite?

L’influenza nei pazienti diabetici può rendere difficile il controllo del diabete. Questi pazienti, infatti, sono esposti al rischio di sviluppare complicazioni correlate all’influenza come la polmonite.

La polmonite può essere una malattia grave per chiunque, ma le persone diabetiche potrebbero soffrirne più a lungo oppure potrebbero essere ricoverate in ospedale.

Cosa posso fare per prevenire l’influenza?

  • Copri naso e bocca con un fazzoletto quando qualcuno tossisce o starnutisce. Getta il fazzoletto nel cestino dopo averlo utilizzato.
  • Lavati le mani spesso con acqua e sapone, in particolare dopo aver tossito o starnutito. Anche i detergenti per le mani che contengono alcol possono essere efficaci.
  • Evita di toccarti gli occhi, il naso o la bocca perché in questo modo, i germi possono diffondersi.
  • Evita di stare a stretto contatto con persone malate.

Di cosa parlare al medico?

  • Di quali sono i sintomi per i quali è necessario consultare un medico.
  • Della frequenza con cui controllare la glicemia in quanto le malattie possono alzare i livelli glicemici.
  • Se sottoporsi all’esame delle urine per vedere il livello di chetoni quando si è malati. I chetoni sono acidi che possono accumularsi nel sangue quando il corpo non produce un livello di insulina sufficiente. Questa condizione è chiamata chetoacidosi diabetica e può essere pericolosa.
  • Se devi cambiare terapia quando sei malato.
  • Quali farmaci da banco o vitamine possono essere assunti per sentirsi meglio. Alcuni di questi farmaci contengono zucchero o possono innalzare la glicemia in altri modi.
  • Cosa mangiare quando si è malati.
  • Se si hanno dei problemi a mantenersi idratati durante la malattia, è necessario bere una quantità elevata di liquidi ipocalorici o bevande dietetiche per evitare di rimanere disidratati.

Rivolgersi al medico se

  • Vomiti o hai la diarrea per più di 6 ore
  • Nell’urina è presente una quantità medio-alta di chetoni
  • Avverti dolore al petto
  • Fai fatica a respirare
  • Il tuo alito odora di frutta
  • Le tue labbra o la lingua sono secche e spaccate
  • I livelli glicemici sono superiori a 240 mg/dl pur avendo assunto i farmaci secondo le istruzioni del piano di cura giornaliero