Attenzione caregiver: come sfruttare al meglio le visite dal medico

Alcune persone fanno affidamento su coloro che, tra i propri cari, si assumono un ruolo di caregiver molto più ampio rispetto agli altri, presenziando alle visite dal medico, somministrando i farmaci e rendendosi reperibili in caso di necessità. Se sei un caregiver, conoscere il più possibile la condizione della persona cara assistita e stabilire una buona comunicazione con il medico costituiscono fattori importanti per assicurarle il trattamento migliore.

I consigli che seguono possono esserti utili per riuscire a sfruttare al meglio le consultazioni con il medico.

Stampa questo elenco e portarlo con te alla prossima visita!

  • Comunica il tuo ruolo. Presentati al medico come caregiver e informalo della tua volontà di collaborare per far sì che tutte le sue indicazioni vengano rispettate e di essere parte del gruppo di assistenza sanitaria.
  • Presentati preparato. Prima di ogni appuntamento, aiuta la persona cara assistita a scrivere un elenco dei dubbi che desidera vengano discussi. Crea, quindi, una priorità in base a ciò che ritieni più importante; potresti non disporre del tempo necessario per affrontare tutte le questioni in un’unica visita ambulatoriale. Concorda quindi gli argomenti di cui ciascuno di voi intenderà parlare.
  • Prendi appunti. Gli appuntamenti di assistenza sanitaria si svolgono molto velocemente. Quindi, per ricordare le istruzioni importanti, è opportuno prendere appunti. Prima di lasciare l’ambulatorio, riguarda i punti principali insieme al medico in modo da essere entrambi d’accordo su ciò che è stato discusso.
  • Fai domande. La persona cara assistita potrebbe essere sopraffatta dalle emozioni o nervosa durante l’appuntamento, quindi tieniti pronto a porre domande al suo posto. A seconda delle motivazioni alla base della visita ambulatoriale, è plausibile voler comprendere: Cosa potrebbe aver causato i sintomi? Cosa ci si attende di scoprire dalle analisi richieste? Quali sono le possibilità di trattamento?
  • Non essere timido. Se non hai capito ciò che ha detto il medico o se sei preoccupato per lo stato di salute della persona assistita, dillo apertamente. Se la presenza della persona cara assistita crea disagio, è possibile telefonare al medico prima della visita.